Erice: un piccolo paradiso in Sicilia

Erice, un paesino medievale in provincia di Trapani, è situata a 750 metri di altezza e se la si visita in inverno è ancora più spettacolare. Sembra, infatti, di essere immersi nelle nuvole e la nebbia le dona un velo di mistero. La cittadina non è mai troppo piena di turisti e per questo motivo, quando si passeggia tra i suoi vicoli, si sente un silenzio rilassante, sembra quasi di camminare in un piccolo paradiso. Ad Erice ci sono tante piccole botteghe di artigianato, qui si possono acquistare ceramiche, tappeti e tessuti tutti fatti a mano, inoltre le pasticcerie sfornano degli ottimi dolcetti di pasta di mandorle ripieni di cedro candito… Buonissimi! Per la cena invece vi consiglio un buon cous cous di pesce fresco. Il centro di Erice è in perfetto stile medievale, tutto immerso nella natura. Interessanti da visitare sono: il castello di Pepoli (costruito in età normanna) all’interno del  giardino del Balio; il castello di Venere risalente al XII secolo e le ben sessanta Chiese di cui è composta la cittadella. Le Chiese di maggiore interesse sono: la Chiesa di San Martino, di San Cataldo, di San Giuliano e di San Giovanni Battista, ma la principale è la bellissima Matrice costruita nel XVI secolo, al suo interno è conservata la Madonna col Bambino in marmo di Domenico Gagini. Nella Piazza Umberto I è sito il Municipio in cui si trova il Museo Cordici dove si possono ammirare l’Annunciazione di Gagini, collezioni di opere pittoriche, monete, reperti greci e punici. Inoltre consiglio di andare ad Erice verso la fine dell’estate, quando i vicoli della cittadina si animano a festa con musiche e canti medievali e rinascimentali, così da godere non solo delle meraviglie di questo piccolo paradiso siciliano, ma anche di uno degli eventi culturali più importanti del paese.


Ti piace il nostro blog? Seguici su facebook, twitter, google+ e pinterest!
 
   Follow Me on Pinterest


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Seguici su...