Parchi più grandi di Roma: tre polmoni verdi ideali per il relax

Roma è una città ricca di storia, famosa per i suoi monumenti, musei, piazze, parchi e tanto altro. In questo articolo ci focalizzeremo sui tre parchi più grandi di Roma, bellissime aree dove potersi rilassare lontano dallo smog cittadino e dalla confusione del traffico urbano.

Villa Doria Pamphilj parco più grande di Roma

Villa Doria Pamphilj

Uno dei parchi più belli della Capitale è Villa Doria Pamphilj, un’enorme aerea verde che si estende da Porta San Pancrazio fino a oltre l’Olimpica, costeggiando le antiche mura aureliane e il quartiere di Monteverde. La villa è divisa in tre parti: il Casino dell’Algardi (sede di rappresentanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri) e i giardini all’italiana in puro stile rinascimentale, la pineta e la tenuta agricola. All’interno del parco sono presenti diversi ruscelli, fontanili, fontane, un piccolo lago e tanto altro. È frequentata sia dagli appassionati di jogging sia da coloro che desiderano trascorrere il proprio tempo libero immersi nella natura.

Parco più grande di Roma Villa Doria Pamphilj

Lago di Villa Doria Pamphilj

Villa Doria Pamphilj è facilmente raggiungibile con i mezzi dal centro città grazie al tram n° 8. È possibile prenderlo in pieno centro a Piazza Venezia (capolinea), Via Arenula (a pochi passi da Largo di Torre Argentina) oppure a Trastevere e scendere all’ultima fermata (Casaletto).

Parchi più belli di Roma Villa Doria Pamphilj

Cascata del sottopasso di Villa Doria Pamphilj

Un’altra aerea verde di indiscussa bellezza è Villa Borghese, probabilmente il parco più amato dai romani. Situato nei pressi del centro storico, ospita numerosi edifici, giardini, laghetti, fontane, monumenti, statue, obelischi, templi e musei. Tra i giardini più noti troviamo: i Giardini Segreti, il Parco dei Daini e i Giardini di Valle Giulia.

Parchi più belli di Roma Villa Borghese

Panorama da Villa Borghese

L’edificio più importante situato all’interno del parco è la Galleria Borghese, un museo ospitante diverse opere dei più illustri artisti tra i quali Gian Lorenzo Bernini, Caravaggio, Raffaello, Pieter Paul Rubens, Tiziano e Antonio Canova. Altri musei presenti al suo interno sono: il Museo Canonica e il Museo di Carlo Bilotti.

Villa Borghese parchi più belli di Roma

Fontana dei Cavalli Marini di Villa Borghese

Villa Borghese a Roma ospita anche il Bioparco, l’ex zoo romano inaugurato nel 1911 che ogni anno è meta di numerosi visitatori.

Bioparco Villa Borghese parco più bello di Roma

Bioparco di Roma

L’accesso alla villa è costituito da diversi ingressi monumentali tra cui Portale Flaminio Ponzio, Portale del leone, Portale dei vasi e Portale del drago. Nel parco troviamo anche la “Terrazza del Pincio”, uno dei punti panoramici più belli di Roma dove poter ammirare una veduta mozzafiato su buona parte del centro storico romano.

Terrazza del Pincio Parco di Villa Borghese a Roma

Panorama dalla Terrazza del Pincio

Un altro must da non perdere è il giro in barca al laghetto di Villa Borghese, è possibile noleggiare con pochi euro una piccola barca e avvicinarsi così al Tempio di Esculapio per scattare delle foto uniche. Consigliamo questa attività a tutti, con un occhio di riguardo sia alle famiglie con bambini per divertirsi a contatto con la natura che agli innamorati per godere di momenti romantici.

Largo del Parco di Villa Borghese a Roma

Laghetto di Villa Borghese

Villa Borghese è facilmente raggiungibile con la linea metro A fermata “Flaminio”, oppure con i tram n° 3 e 19 fermata “Bioparco”. Con la metro si raggiunge il parco dal lato di Piazza del Popolo mentre con i tram dal lato opposto, o meglio dove c’è il Bioparco.

Villa Borghese parchi di Roma

Orologio ad acqua del Pincio

Villa Borghese è indiscutibilmente uno dei parchi più belli di Roma e merita una visita. È frequentata quotidianamente sia dai romani che dai turisti.

Villa Borghese ville più belle di Roma

Casino nobile della Villa Borghese Pinciana

Nella zona settentrionale della città, poco fuori le mura aureliane, è situata Villa Ada, il secondo parco pubblico più grande di Roma dopo Villa Doria Pamphilj. Il parco ospita numerosi edifici: la Palazzina Reale, le Scuderie Reali, il Casale delle Cavalle Madri e il Fienile.

La Palazzina Reale è un edificio di ispirazione cinquecentesca costituito da tre piani sormontati da un ampio terrazzo e due torrette. A fianco della villa campeggia la Torre Neogotica in mattoni rossi. Attualmente l’edificio è sede  del consolato egiziano.

Villa Ada ville più belle di Roma

Villa Ada (foto di Wikipedia)

La zona pubblica del parco dispone di un percorso anulare di circa quattro chilometri di lunghezza lungo il quale si trovano numerosi pannelli illustrativi che descrivono le caratteristiche delle diverse aeree. Il parco dispone di una flora estremamente varia costituita in maggior percentuale da un territorio alberato e la restante parte da una vegetazione erbacea. Anche la fauna non è da meno, infatti sono presenti diversi tipi di animali: scoiattoli, conigli selvatici, talpe, ricci, istrici e tanto altro.

Villa Ada, così come Villa Doria Pamphilj e Villa Borghese, è il luogo ideale per fare jogging o rilassarsi a contatto con la natura. Il parco è frequentato principalmente dalle persone locali e da famiglie con bambini vista la presenza del parco giochi a pochi passi dal laghetto.

Villa Ada parchi più grandi di Roma

Laghetto di Villa Ada (foto di Wikipedia)

È possibile raggiungere anche Villa Ada con i mezzi pubblici ma a differenza degli altri due parchi le soluzioni sono meno comode in quanto bisogna usufruire di autobus oppure di combinazioni metro e autobus. Da Termini è possibile prendere l’autobus n° 92 fermata “Somalia/Terziani”; dalla Stazione Tiburtina il n° 168 fermata “Panama/Lima”; oppure tramite la metro B1 fermata “Conca d’Oro” e da lì l’autobus n° 63 fino alla fermata “Somalia/Vivaldi”.

Roma pullula di ville, parchi, giardini e piccole aree verdi dove poter trascorre del tempo in tutta tranquillità. Nel prossimo articolo descriveremo quali sono i parchi e i giardini da non perdere quando si visita Roma per la prima volta.

Articolo scritto in collaborazione con Weekendesk.


Ti piace il nostro blog? Seguici su facebook, twitter, google+ e pinterest!
 
   Follow Me on Pinterest


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Seguici su...