Castelli della Loira: un itinerario di 4 giorni on the road!

I Castelli della Loira sono veramente tanti, uno più bello dell’altro. Se a questo si aggiunge anche la presenza di piccole e affascinanti città si evince facilmente che non basterebbero tanti itinerari per visitare l’intera area.

Tours itinerario castelli della Loira

Place Plumereau a Tours

Il nostro viaggio tra i castelli della Loira è stato on the road, un’indimenticabile ed entusiasmante esperienza che ci ha fatto conoscere meglio un angolo autentico di Francia e, soprattutto, la cultura locale.

L’itinerario che abbiamo seguito ci è stato suggerito dall’ente del turismo francese e comprende la visita di due città e cinque castelli, il tutto alternato a dei momenti di relax e di scoperta della cucina tipica della Valle della Loira.

Il tour on the road che abbiamo effettuato può essere tranquillamente compiuto in parte anche con i mezzi pubblici (principalmente con il treno) ma naturalmente si è soggetti a spostamenti molto meno flessibili. In ogni caso l’itinerario proposto, anche se non seguito alla lettera, può essere un valido spunto per organizzarne uno proprio a seconda dei gusti, dei tempi e del budget a disposizione.

Quattro giorni per un tour nella Valle della Loira possono sembrare pochi per visitare due città e cinque castelli ma in realtà non è così. La vita in questa area della Francia scorre lentamente, non ci sono problemi di traffico e le distanze tra i vari castelli sono facilmente percorribili in breve tempo.

COME ARRIVARE NELLA VALLE DELLA LOIRA

Una questione molto importante, tranne che se desideriate che il vostro viaggio on the road inizi dall’Italia, è capire dove atterrare per raggiungere più facilmente ed economicamente la Valle della Loira. La scelta non è ampia: Parigi o Nantes!

Noi siamo atterrati a Parigi, non per una questione logistica ma per sfruttare a pieno i quattro giorni del viaggio. Il primo giorno decollo al mattino presto ed l’ultimo giorno arrivo in tarda serata.

La distanza tra Parigi o Nantes e il Centro della Valle della Loira è pressoché la stessa quindi, in linea di massima, è preferibile acquistare un volo comodo e che permetta di sfruttare quanto più tempo possibile in terra francese. Naturalmente per la stragrande maggioranza degli aeroporti italiani non è disponibile la tratta per Nantes, in quel caso non c’è alternativa.

1° TAPPA DELL’ITINERARIO: TOURS

Il nostro viaggio in Francia si è focalizzato principalmente nella regione “Centro-Valle della Loira” avendo come prima tappa Tours, una città allegra e piena di giovani famosa per le sue splendide case a graticcio.

Tours itinerario castelli della Loira

Un angolo di Place Floire le Roi a Tours

Tours è anche una città multietnica, basta fare un giro in Rue Colbert per rendersi conto della forte presenza di locali che propongono cucine differenti, da quella europea a quelle africane ed asiatiche.

Tour castelli della Loira Cattedrale

Cattedrale di Saint Gatien a Tours

Le principali attrazioni della città sono visitabili in un giorno, imperdibile la visita all’imponente e meravigliosa Cattedrale di Saint-Gatien, al piccolo Château de Tours, all’affascinante edificio Hôtel Goüin.

Viaggio tra i Castelli della Loira in auto

Rue du Commerce a Tours

Cuore pulsante di Tours è Place Plumereau, una piazza la cui caratteristica è quella di essere circondata da graziosi edifici in graticcio. La piazza e le strade circostanti sono piene di bar, take away e ristoranti dove poter trascorrere la serata allegramente.

Tour tra i castelli della Loira in auto

Hôtel Goüin a Tours

Un altro must di Tours è la “Guinguette sur la Loire”, un’area ricreativa e ristorativa situata lungo la banchina meridionale del fiume dove poter cenare tranquillamente all’aperto in un piccolo e informale ristorante dalla cucina senza pretese, bere una birra in compagnia e/o danzare su un palco di legno a ritmo di musica. Le Guinguettes sono delle tradizionali balere dove si radunano numerose persone per trascorrere del tempo insieme e in allegria. Oltre la Valle della Loira sono presenti anche in altre località francesi.

Castelli della Loira tour di 4 giorni

Rue du Grand Marché a Tours

Nell’articolo cosa vedere a Tours sono descritte maggiori informazioni a riguardo di questa bella città della Turenna.

2° TAPPA DELL’ITINERARIO: AMBOISE

La seconda sosta dell’itinerario tra i castelli della Loira è Amboise, un piccolo comune situato a breve distanza da Tours che racchiude tanta storia e tanta bellezza in un groviglio di viuzze a ridosso del fiume. Arrivando in auto dalla statale che costeggia la riva settentrionale del corso d’acqua si ha una vista mozzafiato sul piccolo e incantevole borgo francese.

Tour castelli della Loira borgo di Amboise

Tour de l’Horloge di Amboise

La visita ad Amboise richiede un giorno intero, il centro abitato si gira facilmente in breve tempo mentre meritano un’attenzione particolare il Castello Reale e il Maniero di Clos-Lucé, due luoghi storici a cui è legata la figura di un nostro illustre connazionale: Leonardo da Vinci.

tour castelli della Loira castello reale di Amboise

Castello Reale di Amboise

Il Castello Reale d’Amboise è collocato su una piccola altura, in posizione dominante sul fiume Loira. La fortificazione, di chiaro stampo rinascimentale, rapisce l’attenzione del visitatore per la bella e imponente architettura esterna. Dalle terrazze del castello è possibile godere di una bella veduta panoramica sui tetti di Amboise, sulla Loira e le aree circostanti.

tour castelli della Loira castello reale di Amboise

Castello Reale di Amboise

Il Maniero di Clos-Lucé è un edificio in pietra bianca e mattoni rosati, annoverato anch’esso tra i Castelli della Loira, dove ha vissuto il grande Leonardo da Vinci gli ultimi tre anni della sua vita. In questo periodo l’artista toscano si dedica alla creazione di diverse opere e alla progettazione di alcune invenzioni, precursori di oggetti e strumenti dei giorni nostri.

tour castelli della Loira castello di Amboise

Giardini e Cappella del Castello Reale di Amboise

La costruzione, in pietra bianca e mattoni rosati, comprende anche un ampio parco dove sono dislocati in diversi punti delle riproduzioni di macchine e congegni, a grandezza naturale, realizzati sulla base dei disegni di Leonardo.

tour castelli della Loira castello di Clos Lucé

Castello di Clos-Lucé ad Amboise

Il maniero, conosciuto anche con il nome di Castello di Clos-Lucé, è un must da non perdere!

tour castelli della Loira castello di Clos Lucé

Parco del Castello di Clos Lucé

Il caratteristico borgo francese pullula di locali dove poter assaporare la cucina tipica e quella francese in generale, nell’articolo dove mangiare ad Amboise abbiamo descritto due luoghi in cui ci siamo trovati molto bene e desideriamo condividere con voi.

tour castelli della Loira Amboise in auto

Borgo di Amboise visto dall’alto

Altre informazioni in merito a questa località, raggiungibile anche in treno e non obbligatoriamente in auto, sono disponibili nell’articolo cosa vedere ad Amboise.

3° TAPPA DELL’ITINERARIO: CHENONCEAU E CHEVERNY

La terza tappa è la più dinamica, al mattino visita al Castello di Chenonceau e il pomeriggio al Castello di Cheverny.

Itinerario castelli della Loira visita a Chenonceau

Giardini del Castello di Chenonceau

Il percorso copre circa 40Km della regione “Centro-Valle della Loira” e permette di ammirare, oltre i due splendidi complessi, anche dei paesaggi rurali molto belli e rilassanti nonché dei piccoli e graziosi centri abitati da cui si intuisce facilmente l’alta qualità della vita (non è un caso che molti francesi di giorno lavorano a Parigi e di sera fanno ritorno a casa nella Valle della Loira).

Tour castelli della Loira visita a Chenonceau

Interni del Castello di Chenonceau

Il Castello di Chenonceau è uno dei castelli più belli della valle, visitarlo è fondamentale sia per ragioni di importanza storica che per l’estrema bellezza dell’edificio. Incanta i visitatori provenienti da ogni parte del mondo per la sua architettura fiabesca e per la caratteristica posizione dominante sul fiume Cher.

Tour castelli della Loira visita a Chenonceau

Altri edifici presenti nel parco del Castello di Chenonceau

Gli interni rapiscono per l’eleganza degli arredi e per gli scorci che offre sul fiume, sui giardini di Diana di Poitiers e di Caterina de’ Medici e sulla vegetazione circostante. Nella tenuta del parco, oltre i celebri giardini, è possibile lodare anche un labirinto costituito da alberi di tasso realizzato sulla base di un disegno risalente all’epoca di Caterina de’ Medici.

Tour castelli della Loira visita a Chenonceau

Castello di Chenonceau

Prima di ripartire alla volta di Cheverny, è possibile fare una sosta in una delle due aree di ristoro (self-service e ristorante) presenti all’interno della tenuta del Castello di Chenonceau o in alternativa in uno dei ristoranti presenti nei pressi del castello. Noi siamo stati al ristorante Auberge du Bon Laboureur di Chenonceaux e ci siamo trovati benissimo.

Il viaggio verso il Castello di Cheverny è piacevole, il tragitto alterna momenti di assoluta calma tra le campagne francesi ad istanti poco più animati in cui si notano le persone locali vivere la loro quotidianità. Un clima perennamene rilassato ci guida fino a destinazione.

Il Castello di Cheverny si presenta come un edificio semplice ed elegante al tempo stesso. Una caratteristica dell’edificio è lo stile differente delle sue due facciate: quella a nord è in stile Luigi XIII (muri rivestiti con angoli in pietra da taglio) mentre quella a sud (la più celebre delle due) è decorata con busti romani tipici del Rinascimento.

Castelli della Loira tour al Castello di Cheverny

Castello di Cheverny

Gli interni del castello sono molto affascinanti, probabilmente ben più interessanti di quelli del Castello di Chenonceau. Tra le varie sale meritano sicuramente la camera del Re, la sala degli Arazzi e la sala delle Armi. Quest’ultima è la più grande del Castello di Cheverny, un luogo molto suggestivo che evoca un fascino di altri tempi.

Castelli della Loira tour al Castello di Cheverny

Interni del Castello di Cheverny

Molto interessanti sono anche gli appartamenti privati, spazi pieni di vita quotidiana fino a pochi anni fa. Attualmente i proprietari vivono in altri appartamenti sempre all’interno del castello.

Castelli della Loira tour al Castello di Cheverny

Castello di Cheverny visto dai giardini

Il Castello di Cheverny è sicuramente uno dei castelli più belli della Valle dell Loira. Probabilmente è un po’ sottovalutato, in ogni caso noi vi assicuriamo che vale davvero la pena visitarlo.

Questa tappa del tour tra i castelli della Loira è possibile compierla a pieno solamente in auto, o meglio il Castello di Chenonceau è raggiungibile anche con il treno ma la località di Cour-Cheverny purtroppo non è servita da nessun collegamento ferroviario.

4° TAPPA DELL’ITINERARIO: CHAMBORD

L’ultima tappa prevede una visita poco distante da Cheverny in modo da poter tornare in aeroporto a Nantes o a Parigi nei tempi necessari per prendere il volo di ritorno.

Il protagonista dell’ultimo giorno dell’itinerario è il Castello di Chambord, uno dei più belli e famosi Castelli della Loira insieme a quelli di Chenonceau e Cheverny.

Il Castello di Chambord attrae l’attenzione di coloro che si trovano al suo cospetto per il fascino, l’imponenza e la perfetta simmetria dell’edificio.

Itinerario Castelli della Loira in auto Castello di Chambord

Castello di Chambord (foto di Wikipedia)

Gli interni del castello non sono all’altezza di quelli di altri siti citati finora ma sono degna di nota la scala a doppia elica, gli appartamenti di Francesco I, la cappella e le terrazze che permettono di godere di una vista a 360° sul parco e tutte le aree circostanti.

INFO UTILI SUL TOUR TRA I CASTELLI DELLA LOIRA

L’itinerario on the road proposto prevede 99Km (esclusa la distanza di andata e ritorno tra la Valle della Loira e l’aeroporto) da compiere nel senso proposto o nel verso contrario a seconda del tempo a disposizione, dei propri gusti e dell’aeroporto dove prendere il volo di ritorno.

Mappa itinerario del tour castelli della Loira

Mappa dell’itinerario tra i Castelli della Loira

Ricapitoliamo brevemente gli spostamenti fondamentali del nostro tour dei Castelli della Loira:

1° Tappa

  • Aeroporto di Parigi Charles de Gaulle à Tours (266Km; 2 ore e 40 minuti)
  • Pernottamento di una notte a Tour

2° Tappa:

  • Tours –> Amboise (25Km; 30 minuti)
  • Pernottamento di una notte ad Amboise

3° Tappa:

  • Amboise –> Chenonceau (15Km; 20 minuti)
  • Chenonceau –> Cheverny (40Km; 45 minuti)
  • Pernottamento di una notte pernottamento a Cour-Cheverny

4° Tappa:

  • Cheverny –> Chambord (19 Km; 25 minuti)
  • Chambord –> Aeroporto di Parigi Charles de Gaulle (200Km; 2 ore e 15 minuti)

N.B. La distanza si riferisce al tragitto più breve e le ore ed i minuti al relativo tempo di percorrenza in condizioni di traffico medio.

I costi del carburante sono leggermente inferiori a quelli italiani mentre quelli del pedaggio sono in linea di massima simili. Per raggiungere la Valle della Loira dagli aeroporti di Nantes e Parigi è possibile usufruire sia dell’autostrada che delle strade secondarie. Naturalmente nel primo caso si abbassano i tempi di percorrenza e si paga il pedaggio mentre nel secondo caso è il contrario.

Per quanto riguarda i percorsi citati tra i vari castelli della Loira si riferiscono tutti a strade regionali (Routes Départementales) i cui nomi sono identificati da un numero preceduti dalla lettera D. Su queste strade non c’è nessun pedaggio e le condizioni del manto sono davvero ottime. Per maggiori informazioni su questo tema (pedaggi, carburante, strade, limiti di velocità, parcheggi, ecc.)  date uno sguardo all’articolo “informazioni utili per spostarsi in Francia in auto”.

Per la visita ai castelli consigliamo:

    • Munirsi di scarpe comode
    • Dedicare il giusto tempo ad ogni sito, meglio visitare pochi castelli in modo approfondito che tanti in maniera superficiale
    • Visitando i castelli di primo mattino, durante l’orario di pranzo e nel tardo pomeriggio c’è meno probabilità di incontrare gruppi numerosi di turisti

La maggior parte dei Castelli della Loira è dotato di uno o più parcheggi gratuiti dove poter tranquillamente sostare la propria auto. Per informazioni sui costi e gli orari visitate il sito a questo link.

LA NOSTRA OPINIONE

Il tour tra i Castelli della Loira è stato veramente bello, i vari spostamenti in auto ci hanno permesso di apprezzare al meglio sprazzi di vita quotidiana locale e il grande senso civico degli abitanti.

Nei diversi tragitti intrapresi abbiamo apprezzato tantissimo lo stile di guida dei francesi: quasi nessun suono di clacson, pochissimi rumori, sorpassi e limiti di velocità rispettati (soprattutto nei piccolissimi centri abitati incontrati lungo il percorso). Interessante notare anche come i distributori di carburante non siano presenti in elevato numero così come in Italia.

Il viaggio è stato piacevole soprattutto per le città e i castelli visitati. Non è difficile immaginare lo splendore che questi luoghi emanavano secoli fa ed è stato bello rivivere quei momenti con la fantasia spostandosi da una sala all’altra, passeggiando per i giardini e per le strade delle città.

Interessante è stato anche l’approccio con alcuni piatti tipici della Valle della Loira, una cucina ricca di sapori forti capaci di stupire i visitatori di tutto il mondo.

Tour Castelli della Loira cibo tipico locale

Rillons-rillettes servito con insalata, cetriolini e pomodoro

La Francia ha tanto da offrire al visitatore, non solo a livello culturale ed enogastronomico ma anche in servizi!

Ti è piaciuto il nostro itinerario nella Valle della Loira? Per qualsiasi informazione e/o delucidazione lascia un commento. Si accettano anche suggerimenti e critiche! :-)


Ti piace il nostro blog? Seguici su facebook, twitter, google+ e pinterest!
 
   Follow Me on Pinterest


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Seguici su...