Cosa vedere a Bruxelles: luoghi da visitare in 2,3 o 4 giorni

Sapere cosa vedere a Bruxelles in 2, 3 o 4 giorni è fondamentale per visitare i luoghi di interesse della città a seconda del proprio tempo a disposizione, in modo da ottimizzare i tempi nel migliore dei modi.

Le cose da vedere a Bruxelles sono numerose, dai musei ai parchi, dai palazzi alle piazze, dalle chiese ai monumenti. La città non è grande e le attrazioni sono dislocate in vari punti gran parte dei quali raggiungibili comodamente a piedi mentre in altri, distanti alcuni chilometri, ci si arriva facilmente mediante la rete metropolitana.

COSA VEDERE NEL CENTRO STORICO DI BRUXELLES

Il centro storico di Bruxelles è delimitato dal “Petit Ring”, una serie di grandi viali che formano un pentagono quasi perfetto. Al suo interno sono racchiuse buona parte delle attrazioni che la città offre al visitatore, tra l’altro facilmente visitabili in uno o due giorni.

Elenchiamo di seguito cosa vedere a Bruxelles assolutamente, o meglio i luoghi da non perdere nella Capitale belga:

Grand Place: è la piazza più bella e importante della città. Il suo fascino, dovuto principalmente alla bellezza degli edifici presenti, le ha conferito un posto nella lista del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

cosa vedere a Bruxelles visitare Grand Place

La Maison du Roi ed alcune Case delle Corporazioni

La piazza, di forma rettangolare, ospita l’Hôtel de Ville (Municipio), la Maison du Roi (Casa del Re) e numerose Case delle Corporazioni delle arti e dei mestieri.

cosa vedere a Bruxelles visitare Grand Place

Le Case delle Corporazioni tra Rue Charles Buls e Rue des Chapeliers

L’Hôtel de Ville è uno dei palazzi più suggestivi e affascinanti della piazza. L’elemento architettonico che cattura immediatamente l’occhio del visitatore è l’imponente torre civica in stile gotico brabantino situata (quasi) al centro della facciata e sulla cui cima è presente una statua di San Michele Arcangelo, il patrono di Bruxelles. Il Palazzo Comunale, costruito nella prima metà del XV secolo, presenta una facciata molto sfarzosa decorata da statue, baldacchini e pinnacoli. Tra le innumerevoli decorazioni spiccano le bellissime cinque statue del portale principale, opera dello scultore olandese Claus Sluter. All’interno del Municipio ci sono diverse sale che ospitano prestigiosi arazzi risalenti al XVI, XVII e XVII secolo, bellissimi affreschi e dipinti d’epoca, stemmi delle antiche corporazioni e tanto altro.

cosa vedere a Bruxelles Hôtel de Ville

L’Hôtel de Ville

La Maison du Roi è l’edificio situato di fronte all’Hôtel de Ville. Il palazzo, in pietra e in stile tardo gotico, è stato ricostruito per intero basandosi sui piani originali e riproducendo fedelmente il vecchio edificio preesistente risalente al XV secolo. Nel corso degli anni, a causa di diversi eventi storici, ha avuto innumerevoli funzioni (casa del popolo, tribunale, carcere, ecc.) fino a quando nel 1887 è diventato la sede del Museo Civico (Musée de la Ville de Bruxelles). La facciata della Maison du Roi è molto bella, è possibile ammirare il portico con loggia ed il tetto decorato con tanti abbaini sulle cui punte svettano piccole statue di alfieri. Al centro della facciata c’è una piccola torre a base quadrangolare.

cosa vedere a Bruxelles visitare Grand Place

Particolari dell’Hôtel de Ville

Una curiosità sulla Maison du Roi è data dal nome che tradotto in italiano significa “Casa del Re” ma in realtà non c’è alcuna connessione con personaggi reali in quanto mai ospitati. Invece il nome del palazzo in fiammingo, Broodhuis (Casa del Pane), rivela la vera identità del palazzo che sorgeva al suo posto: un edificio in legno dove si vendeva il pane.

cosa vedere a Bruxelles Maison du Roi

La Maison du Roi

Gli altri edifici della Grand Place di Bruxelles, conosciuta in lingua olandese con il nome di Grote Markt (Grande Mercato), sono tutte Case delle Corporazioni delle arti e dei mestieri (Battellieri, Panettieri, Merciai, ecc.). Tra queste le più belle, secondo la nostra opinione, sono:

    • Maison des Ducs de Brabant: è l’edificio situato sul lato orientale della piazza, ovvero il lato tra Rue des Chapeliers e Rue de la Colline. Il Palazzo dei Duchi di Brabante è composto da sette edifici indipendenti (al cui civico 13 c’è il Museo del Cioccolato)  rapisce lo sguardo dei visitatori per la bella facciata classicheggiante e per lo sfarzoso frontone decorato con un rilievo dell’Abbondanza.
    • Arbre d’or: in passato ospitava la Casa della Corporazione dei Birrai mentre oggi è sede del Museo della Birra. È facilmente riconoscibile per la statua equestre presente sulla sommità e che raffigura Carlo Alessandro di Lorena. Il vero nome dell’edificio è Maison des Brasseurs e risale alla fine del XVII secolo.
    • Roi d’Espagne: il palazzo, posizionato all’angolo con Rue au Beurre, ospitava la Casa della Corporazione dei Panettieri. La facciata classica è decorata con un busto del Re Carlo II di Spagna e da diverse statue. Sulla cima è presente una cupola ottagonale, rivestita in rame, da cui svetta una statua che poggia su un solo piede. In realtà l’attuale edificio è stato ricostruito agli inizi del XX secolo basandosi sui progetti originali del XVII secolo. Il vero nome della Roi d’Espagne è Maison des Boulangers.

Un’altra attrazione della Grand Place è il monumento ad Everard t’Serclaes, un valoroso cittadino che nel XIV secolo liberò Bruxelles dall’occupazione del Conte di Fiandra. La statua bronzea è collocata sotto la loggia dell’edificio L’Etoile all’angolo con Rue Charles Buls.

cosa vedere a Bruxelles Grand Place da visitare

La Maison des Ducs de Brabant

La Grand Place è celebre anche perché ospita due eventi di Bruxelles da vedere assolutamente se si visita la città nei periodi in cui si svolgono. Gli eventi in questione sono l’Ommegang e l’Infiorata.

cosa vedere a Bruxelles visitare Grand Place

Particolari della Maison des Ducs de Brabant

L’Ommegang è una grande e sontuosa rievocazione storica dove partecipano oltre 1400 figuranti per rivivere appieno le emozioni e l’atmosfera di uno stesso evento tenutosi nel XVI secolo. I figuranti sono tutti vestiti rigorosamente in abiti d’epoca. La manifestazione si tiene ogni anno in estate, agli inizi del mese di luglio.

cosa vedere a Bruxelles Grand Place (Ommegang)

Ommegang (foto di Miguel Discart su Flickr)

L’altro importante evento è l’Infiorata, dove un bellissimo tappeto floreale delle dimensioni di ben 75 metri di lunghezza e 25 di larghezza ricopre quasi per intero la pavimentazione della Grand Place. La manifestazione ha una frequenza biennale, si svolge esclusivamente negli anni pari nei giorni di agosto in relazione alla Festa dell’Assunzione della Madonna.

cosa vedere a Bruxelles Infiorata Grand Place

Infiorata di Bruxelles (foto di Emmanuel PARENT su Flickr)

Dall’accurata descrizione della Grand Place avrete sicuramente intuito che rappresenta il cuore del centro storico cittadino ed è indubbiamente uno dei luoghi di interesse da non perdere a Bruxelles.

cosa vedere a Bruxelles Monumento Everard t'Serclaes

Monumento ad Everard t’Serclaes

Il nostro consiglio, prima di percorrere la piazza in ogni direzione, è quello di posizionarsi al centro e guardarsi intorno per qualche minuto, ammirandone ogni singolo angolo. Per ammirare al meglio e apprezzare ogni singolo dettaglio del l’Hôtel de Ville ci vorrebbe un bel binocolo! :-D

cosa vedere a Bruxelles Grand Place di sera

La Grand Place di sera

Un secondo consiglio è quello di vedere la Grand Place sia di giorno (preferibilmente con il sole!) che di sera poiché la piazza cambia totalmente aspetto. A nostro avviso la sera è molto più bella perché l’illuminazione e l’oscurità le attribuiscono un fascino particolare.

cosa vedere a Bruxelles visitare Grand Place sera

Casa delle corporazioni viste di sera (foto di dTDesign Photography su Flickr)

Cattedrale dei Santi Michele e Gudula (Cathédrale Saints-Michel-et-Gudule): è un’imponente chiesa in stile gotico brabantino costruita nell’XI secolo.

cosa vedere a Bruxelles in un giorno Cattedrale

Cattedrale dei Santi Michele e Gudula

La facciata della chiesa è situata tra due torri campanarie gemelle, alte ben 64 metri, sulle cui sommità c’è una terrazza. L’architetto delle due torri, costruite verso la fine del XV secolo, è lo stesso che ha realizzato la Torre Civica (detta anche “Tour Inimitable”) dell’Hôtel de Ville nella Grand Place.

cosa vedere a Bruxelles visitare la Cattedrale

La navata centrale della Cattedrale

L’interno della Cattedrale dei Santi Michele e Gudula è a tre navate: in quella centrale è possibile ammirare le statue dei 12 Apostoli che ornano i robusti pilastri, mentre nelle navate laterali sono presenti numerose cappelle decorate con delle bellissime vetrate rinascimentali che evocano le diverse fasi del Miracolo Eurcaristico avvenuto nel XIV secolo.

cosa vedere a Bruxelles Cattedrale da visitare

Cattedrale dei Santi Michele e Gudula

Le cappelle più celebri sono la Cappella della Vergine della Liberazione, quella del Santissimo Sacramento e la Cappella di Notre-Dame de la Délivrance. Un’altra vetrata di notevole importanza e fascino è situata nella navata centrale e raffigura il Giudizio Universale.

cosa vedere a Bruxelles Cattedrale da non perdere

Una delle imponenti vetrate della Cattedrale

La Cattedrale di Bruxelles raccoglie numerose opere, tra queste:

    • Trittico della Crocifissione
    • Trittico dell’Ultima Cena
    • Pala della Leggenda di Santa Gudula
    • Pulpito di Adamo ed Eva
    • Croce anglosassone dell’anno 1000

Nella cattedrale è presente anche una cripta dove ci sono i resti di una precedente chiesa romanica risalente all’XI secolo.

Cosa vedere a Bruxelles Vetrate della Cattedrale

Un’altra delle imponenti vetrate

Nello spazio antistante la monumentale scalinata d’accesso c’è una piccola area verde dove potersi soffermare, seduti comodamente su una delle panchine presenti, ad ammirare la Cattedrale oppure a godere qualche momento di relax.

cosa vedere a Bruxelles visitare la Cattedrale

Foto di alcuni importanti eventi svoltisi nella Cattedrale

Manneken-Pis: è uno dei simboli di Bruxelles. Il suo nome significa letteralmente “ragazzetto che fa pipì” ed infatti si tratta di una fontana raffigurante un bambino che urina. La statua del bambino è in bronzo e sembra che il significato di tale raffigurazione rappresenti lo spirito libero e stravagante degli abitanti di Bruxelles.

cosa vedere a Bruxelles visitare Manneken-Pis

Il Manneken-Pis

Le leggende che gravitano intorno al “Piccolo Julien” (appellativo attribuito dagli abitanti locali al Manneken-Pis) sono tantissime, tra queste quella più simpatica ed eroica racconta di un bambino che sia riuscito a spegnere la miccia di una bomba, destinata alla Grand Place, urinandoci sopra.

cosa vedere a Bruxelles il simbolo Manneken-Pis

Il Manneken-Pis

Una curiosità sul Manneken-Pis è data dal fatto che dispone di un guardaroba ultra fornito, ben oltre 600 abiti (custoditi all’interno del Museo Civico nella Maison du Roi) alcuni dei quali indossa per 36 volte all’anno in date prefissate. Gli abiti sono stati donati nel corso dei secoli da diverse figure (ambasciatori, sovrani, ecc.), il primo gli fu regalato a metà del XVIII secolo dal Re di Francia Luigi XV.

cosa vedere a Bruxelles visitare il Manneken-Pis

Uno degli abiti del Manneken-Pis (foto di trinchetto su Flickr)

La fontana del Menneken-Pis è protetta da un’alta recinzione ed è situata a meno di 300 metri dalla Grand Place (all’angolo tra le seguenti strade: Rue de l’Etuve, Rue des Grands Carmes e Rue de Chêne).

cosa vedere a Bruxelles abiti del Manneken-Pis

Uno degli abiti del Manneken-Pis (foto di Alex Guibord su Flickr)

Il Manneken-Pis è uno dei monumenti più fotografati di Bruxelles. Molte persone, noi compresi, rimangono un po’ deluse al suo cospetto e probabilmente ciò è dovuto alle ridotte dimensioni (50 centimetri) della statua. In effetti non si capisce tutto questo clamore a cosa sia dovuto e come mai sia divenuto uno dei simboli della città. In ogni caso, a prescindere da tutto, resta indiscutibilmente una delle cose da vedere a Bruxelles.

cosa vedere a Bruxelles Manneken-Pis da visitare

Uno degli abiti del Manneken-Pis

Un’altra curiosità che riguarda il Manneken-Pis deriva dal fatto che ne esistono due versioni, una femminile e l’altra canina. La prima, denominata Jeanneke-Pis, è una trovata commerciale di un locale ora chiuso ma facilmente intravedibile dall’esterno. È situata in Impasse de la Fidélité, un vico della famosa Rue des Bouchers.

cosa vedere a Bruxelles statua Jeanneke-Pis

Jeanneke-Pis

La seconda versione, chiamata Zinneke-Pis, è una vera e propria statua in bronzo raffigurante un cane randagio con la gamba sollevata che fa pipì. La statua, a grandezza naturale, si trova all’angolo tra Rue des Chartreux, Rue du Vieux Marché aux Grains e Rue Saint-Christophe. In realtà l’ultima volta che siamo stati a Bruxelles abbiamo notato che la statua è stata rimossa (temporaneamente?) per via di un’automobile che l’ha colpita.

cosa vedere a Bruxelles statua di Zinneke-Pis

Zinneke-Pis (foto di miss_ohara su Flickr)

Gallerie Reali di Sant’Uberto (Les Galeries Royales Saint-Hubert): è una galleria molto elegante caratterizzata da decorazioni in stile Art Noveau. Il tetto è composto da un’imponente vetrata che la rende architettonicamente affascinante.

cosa vedere a Bruxelles Gallerie Reali di Sant'Uberto

Gallerie Reali di Sant’Uberto

Costruita nel 1847, detiene il primato di  prima galleria commerciale d’Europa. È suddivisa in tre rami (Galleria del Re , Galleria della Regina, Galleria dei Principi) ed ospita numerosi negozi, di cui buona parte sono cioccolaterie di marchi belgi famosi che espongono i cioccolatini come se fossero dei veri e propri gioielli.

cosa vedere a Bruxelles Gallerie Reali di Sant'Uberto

Interni delle Gallerie Reali di Sant’Uberto

Le Gallerie Reali di Sant’Uberto  intersecano la Rue des Bouchers, una delle strade più famose di Bruxelles conosciuta per l’elevato numero di ristoranti (altamente turistici) presenti.

cosa vedere a Bruxelles Gallerie Reali di Sant'Uberto

Interni delle Gallerie Reali di Sant’Uberto

In Italia, a nostro avviso, esistono gallerie molto più belle di questa di Bruxelles ma nonostante ciò resta un passaggio obbligato per il fascino di altri tempi che emana e per la bella atmosfera che si respira, inoltre  rappresenta un’ottima alternativa dove trascorrere del tempo in caso di pioggia.

cosa vedere a Bruxelles Gallerie Reali di Sant'Uberto

Decorazioni delle Gallerie Reali di Sant’Uberto

Le Gallerie Reali di Sant’Uberto sono situate a brevissima distanza dalla Grand Place e rappresentano il luogo ideale per lo shopping di lusso a Bruxelles.

cosa vedere a Bruxelles Gallerie Reali di sera

Le Gallerie Reali di Sant’Uberto di sera

Palazzo Reale: è la residenza ufficiale della Monarchia del Belgio anche se l’edificio non viene utilizzato come tale in quanto la Famiglia Reale vive nel vicino Castello di Laeken.

Bruxelles cosa vedere a Palazzo Reale

Palazzo Reale

Il palazzo è stato costruito alla fine del 1700, ricostruito nel XIX secolo e ultimato agli inizi del secolo successivo. L’architettura esterna è molto bella e le sue dimensioni imponenti ma gli interni sono la marcia in più del palazzo in quanto ospitano collezioni di opere d’ arte di inestimabile valore, arredi e decori di ogni epoca, arazzi e tanto altro. Da non perdere la Sala del Trono con i suoi affascinanti dipinti, la Sala degli Specchi con il suo originale e inimitabile soffitto rivestito con oltre un milione di carapaci di scarabei verdi, la Sala des Glaces composta da tanti specchi.

Bruxelles cosa vedere a Palazzo Reale

Una delle stanze di Palazzo Reale (foto di Anna & Michal su Flickr)

Al giorno d’oggi il Palazzo Reale di Bruxelles è adibito principalmente ad ospitare cerimonie e ricevimenti di Stato ma è possibile visitarlo nel periodo estivo (da luglio a inizio settembre) in occasione della Festa Nazionale del Belgio. La visita al Palazzo Reale è gratuita e consiste in un percorso obbligato, delimitato da un cordone, attraverso le varie sale.

cosa vedere a Bruxelles visita a Palazzo Reale

Una delle stanze di Palazzo Reale (foto di Anna & Michal su Flickr)

Il Palazzo Reale è situato a pochi passi dalla stazione centrale di Bruxelles, nodo ferroviario di notevole importanza per raggiungere sia destinazioni nazionali che internazionali.

Bruxelles cosa vedere visitare stanze di Palazzo Reale

Una delle stanze di Palazzo Reale (foto di Anna & Michal su Flickr)

Parco Reale: è il polmone verde situato dinanzi a Palazzo Reale. Il parco, dalla forma rettangolare, è composto da larghi e lunghi viali alberati dove è possibile passeggiare e/o sostare comodamente su una delle tante panchine presenti.

Bruxelles cosa vedere visita al Parco Reale

Parco di Bruxelles

Nel lato settentrionale, quello opposto a Palazzo Reale, c’è una grossa fontana di forma circolare e, poco più a est, il Teatro Reale.

Bruxelles cosa vedere in due giorni Parco Reale

Parco di Bruxelles

In realtà il nome dell’area verde è “Parco di Bruxelles” ma viene erroneamente indicato con “Parco Reale di Bruxelles”. In principio era un’antica riserva di selvaggina dei Duchi di Brabante e solo successivamente, dopo una serie di lavori, fu convertito in giardino alla francese.

Bruxelles cosa vedere al Parco Reale

Parco di Bruxelles

Il Parco, la più grande area verde pubblica nel centro di Bruxelles, è circondato da splendidi edifici di notevole importanza (Palazzo Reale, Palazzo della Nazione, ecc.) e durante il corso dell’anno ospita diversi eventi tra cui uno dei più celebri è lo spettacolo dei fuochi d’artificio a chiusura della Festa Nazionale.

cosa vedere a Bruxelles Parco Reale da visitare

Parco di Bruxelles

Porta di Halle (Porte de Hal): è una porta delle antiche mura medievali di Bruxelles, l’unica superstite delle sette presenti all’epoca. La costruzione della porta risale al XIV secolo ma solo in tardo ottocento la sua struttura esteriore fu modificata parzialmente conferendole l’attuale aspetto un po’ fiabesco.

Bruxelles cosa vedere alla Porta di Halle

Porta di Halle

Nel corso degli anni, oltre che come punto di accesso alla città, ha avuto anche la funzione di prigione, motivo per cui non fu rasa al suolo come le altre. Ad oggi la Porta di Halle è sede di un museo che racconta la storia della città fortificata esponendo diversi tipi di oggetti (armi, armature, ecc.).

Bruxelles cosa vedere in due giorni Porta di Halle

Porta di Halle

Nell’antica porta è presente un’affascinante scala a spirale in marmo, decorata con statue, che porta al parapetto da cui è possibile godersi la città dall’alto. Vista la sua collocazione, al limite del centro storico di Bruxelles, non si tratta di un panorama imperdibile.

Bruxelles cosa vedere alla Porta di Halle

Porta di Halle

La Porta di Halle è immersa in una piccola area verde ed è raggiungibile a piedi (con circa 20 minuti di cammino dalla Grand Place) oppure molto più comodamente con la metropolitana. Sicuramente non è uno dei luoghi di interesse di Bruxelles da visitare assolutamente ma, a nostro avviso, merita almeno di essere vista dall’esterno.

Chiesa di Notre-Dame du Sablon (Église de Notre-Dame des Victoires au Sablon): è uno degli edifici religiosi più belli e importanti di Bruxelles, un vero e proprio capolavoro dell’arte gotica brabantina.

cosa vedere a Bruxelles visita Chiesa du Sablon

Chiesa di Notre-Dame du Sablon (foto di Valeri Fortuna su Flickr)

La sua imponenza la si avverte già all’esterno, così come la bellezza dovuta alla ricca presenza di elementi architettonici decorativi.

cosa vedere a Bruxelles visita Chiesa du Sablon

Navata centrale della Chiesa di Notre-Dame du Sablon (foto di Albertus82 su Flickr)

La chiesa, risalente al XV secolo, è composta da cinque navate e in quella centrale i pilastri sono decorati con statue seicentesche degli apostoli. Al suo interno sono presenti diverse opere e cappelle da non perdere tra cui il pulpito in legno di Marten de Vos, le bellissime vetrate alte ben 15 metri, una statua di Sant’Uberto trafugata dagli abitanti di Anversa, la Cappella di Saint-Maclou e la Cappella Tours et Taxi.

cosa vedere a Bruxelles vetrate Chiesa du Sablon

Vetrate della Chiesa di Notre-Dame du Sablon (foto di Albertus82 su Flickr)

La Chiesa di Notre-Dame du Sablon si trova nel quartiere “Sablon”, uno dei più eleganti e visitati della città, a pochi passi dal Palazzo Reale. Rappresenta indubbiamente una delle cose da vedere a Bruxelles, assolutamente da non perdere.

cosa vedere a Bruxelles alla Chiesa du Sablon

Elementi della Chiesa di Notre-Dame du Sablon (foto di Wikipedia)

Palazzo della Borsa (Palais de la Bourse): è un prestigioso edificio il cui aspetto in stile neoclassico è caratterizzato da statue, bassorilievi ed altri elementi ornamentali. Il bassorilievo presente sul frontone simboleggia “Il Belgio che protegge l’industria e il commercio“.

cosa vedere a Bruxelles Palazzo della Borsa

Palazzo della Borsa

Il Palazzo, sede della Borsa di Bruxelles, è stato costruito verso la fine del XIX secolo dal famoso architetto belga Léon Suys. È possibile ammirarlo solo dall’esterno poiché è chiuso al pubblico. L’edificio è situato vicinissimo alla Grand Place.

cosa vedere a Bruxelles visitare Palazzo della Borsa

Palazzo della Borsa

Il centro storico è, secondo la nostra opinione, il luogo ideale dove dormire a Bruxelles.

STRADE E PIAZZE DA VEDERE A BRUXELLES NEL CENTRO STORICO

Nel centro storico di Bruxelles ci sono anche strade e piazze da non perdere, luoghi dove passeggiare per ammirare gli edifici circostanti, fare shopping o godersi la città rilassandosi. A nostro avviso i luoghi di interesse sono i seguenti:

cosa vedere a Bruxelles in un giorno Isola Sacra

Una delle strade principali dell’Isola Sacra

Isola Sacra (Ilot Sacrè): è una piccola area, situata a nord-est della Grand Place, delimitata dalle strade: Rue des Fripiers, Rue de la Montagne, Rue de l’Ecuyer e Rue du Marché aux Herbes.

cosa vedere a Bruxelles Rue des Bouchers

Rue des Bouchers

L’area è un dedalo di vicoli e stradine, di cui la più famosa è Rue des Bouchers per via della folta concentrazione di bar, ristoranti e locali altamente turistici.

cosa vedere a Bruxelles passeggiata all'Isola Sacra

Stradine dell’Isola Sacra

Il nostro consiglio è di passeggiare tra le varie stradine ma di non cedere alla tentazione perché, secondo la nostra personalissima opinione, non è il luogo adatto se si desidera assaggiare realmente i piatti tipici di Bruxelles.

cosa vedere a Bruxelles Isola Sacra da visitare

Stradine dell’Isola Sacra

Nel quadrilatero dell’Ilot Sacrè sono interamente comprese Le Gallerie Reali di Sant’Uberto.

cosa vedere a Bruxelles shopping a Rue Neuve

Rue Neuve (foto di Alan Stanton su Flickr)

Rue Neuve: è la strada dello shopping di Bruxelles. Lungo i due lati sono presenti la stragrande maggioranza di noti marchi dell’abbigliamento per tutte le tasche ma non mancano anche negozi di articoli per la casa e piccoli locali take away. È presente anche un centro commerciale di nome City 2.

cosa vedere a Bruxelles shopping a Rue Neuve

Rue Neuve (foto di Terje su Flickr)

La Rue Neuve è lunga oltre 500 metri ed è stata interamente pedonalizzata, si trova a pochi passi dall’Isola Sacra di Bruxelles e prosegue fino alla fine del centro storico in direzione nord.

cosa vedere a Bruxelles in un giorno Place Royale

Place Royale (foto di Wikipedia)

Place Royale: è una delle piazze più importanti della città. Situata a pochi passi da Palazzo Reale, ha rappresentato un luogo cruciale della storia reale belga per via della presenza dello storico Palazzo di Coudenberg,  per secoli sede del potere.

cosa vedere a Bruxelles visita a Place Royale

Place Royale (foto di Wikipedia)

La piazza è circondata da edifici in stile neoclassico risalenti al XIX secolo e al centro c’è una statua equestre dedicata a Goffredo di Buglione, il primo sovrano del Regno di Gerusalemme. Place Royale è uno dei luoghi di Bruxelles da non perdere, il nostro consiglio è visitarla di giorno in quanto di sera è meno frequentata.

cosa vedere a Bruxelles in un giorno Place Royale

Place Royale (foto di Wikipedia)

Place du Grand Sablon: è una piazza, a forma triangolare, famosa per ospitare un grande e importante mercato dell’antiquariato nel fine settimana e per la presenza della bella e imponente Chiesa di Notre-Dame du Sablon. La piazza è circondata da un insieme di edifici, risalenti ad un periodo compreso tra il XVI e il XIX secolo, il cui stile architettonico rende il luogo ancora più bello ed affascinante.

cosa vedere a Bruxelles Place du Grand Sablon

Place du Grand Sablon (foto di LucaLu su Flickr)

Il quartiere in cui si trova la piazza è molto caratteristico e pullula di locali di vario tipo (bar, pasticcerie, negozi di cioccolato, ristoranti, ecc.), attualmente rappresenta uno dei cuori pulsanti di Bruxelles.

cosa vedere a Bruxelles visitare Place des Martyrs

Place des Martyrs

Place des Martyrs: è una piccola piazza situata a pochi passi da Rue Neuve, la strada dello shopping di Bruxelles.

cosa vedere a Bruxelles visita a Place des Martyrs

Place des Martyrs (foto di Wikipedia)

È caratterizzata al centro da un monumento commemorativo, che sovrasta una cripta, dedicato agli eroi morti della Rivoluzione belga del 1830.

cosa vedere a Bruxelles Place des Martyrs

Monumento commemorativo e cripta a cosa vedere a Bruxelles Place des Martyrs

La piazza è molto tranquilla e nonostante la sua posizione in pieno centro storico di Bruxelles è poco frequentata dai turisti. La presenza di panchine permette di fare una sosta e godersi l’atmosfera generalmente silenziosa.

cosa vedere a Bruxelles Place du Jeu de balle

Place du Jeu de balle (foto di John and Melanie (Illingworth) Kotsopoulos su Flickr)

Place du Jeu de balle: la piazza è celebre per il mercatino delle pulci che si tiene ogni giorno fino alle ore 14. Il mercatino sembra non essere particolarmente interessante, come altri europei ben più famosi, ma si respira senz’altro un’atmosfera di Bruxelles autentica e poco turistica.

Bruxelles cosa vedere in un giorno itinerario fumetti

Murales dei personaggi dei fumetti

È situata a sud del centro storico di Bruxelles, nell’affascinante e pittoresco quartiere “Marolles”, il luogo ideale se siete alla ricerca dell’anima della città.

Bruxelles cosa vedere in un giorno itinerario fumetti

Murales dei personaggi dei fumetti

Passeggiando tra le varie strade e piazze di Bruxelles noterete sicuramente sui muri degli edifici i murales dei personaggi dei fumetti. Il motivo è molto semplice, il Belgio è la Patria del fumetto!

Bruxelles cosa vedere in un giorno itinerario fumetti

Murales dei personaggi dei fumetti

I murales sono realmente tanti e per questo scriveremo un apposito articolo contenente uno o più itinerari alla scoperta dei fumetti di Bruxelles.

COSA VEDERE A BRUXELLES AL DI FUORI DEL CENTRO STORICO

I luoghi da vedere a Bruxelles non sono terminati, al contrario fuori dal centro storico sono presenti dei must assolutamente da non perdere, tra cui un simbolo indiscusso della città.

Elenchiamo di seguito cosa vedere a Bruxelles assolutamente, o meglio i luoghi da non perdere nella Capitale belga:

Atomium: è un’imponente struttura in acciaio che rappresenta  i 9 atomi di un cristallo di ferro ingrandito ben 165 miliardi di volte.

cosa vedere a Bruxelles visita Atomium da non perdere

Atomium

La costruzione fu realizzata in occasione dell’Esposizione Universale che si tenne a Bruxelles nel 1958. Inizialmente doveva essere solo un’installazione temporanea ma poi divenne permanente, così come successe per la Torre Eiffel a Parigi, divenendo nel corso degli anni uno dei simboli di Bruxelles come la Grand Place e il Manneken-Pis.

cosa vedere a Bruxelles in due giorni Atomium

Vista posteriore dell’Atomium

Ognuno dei 9 atomi dell’Atomium consiste in una sfera dal diametro di 18 metri. La capienza delle sfere permette di ospitare, oltre a delle esposizioni fisse, anche diversi eventi (mostre, conferenze, ecc.), in quella più alta c’è addirittura un ristorante (non per tutte le tasche). Le sfere sono collegate tra di esse attraverso delle scale mobili ma solo 5 sono visitabili.

cosa vedere a Bruxelles in due giorni Atomium

L’Atomium visto dal basso :-D

La sfera più in alto si trova a 92 metri dal suolo ma l’altezza dell’Atomium è di ben 102 metri. Nonostante le esposizioni (fisse e temporanee) presenti nella struttura, la visita interna è consigliata esclusivamente per il bel panorama che si gode sull’area circostante dalla sfera più alta e dagli oblò delle altre.

cosa vedere a Bruxelles Atomium simbolo della città

L’Atomium visto dal Parco Mini-Europe

Vista la posizione dell’Atomium, nell’area nord-occidentale di Bruxelles, naturalmente non è possibile scorgere in modo definito tutte le attrazioni del centro storico. In ogni caso, essendo un simbolo di Bruxelles, la struttura merita una visita seppur solo esternamente.

cosa vedere a Bruxelles Atomium in un giorno

L’Atomium visto dal Parco Mini-Europe

L’Atomium è situato nel Parco Heysel, un bellissimo parco famoso per essere la sede del vecchio padiglione cinese e della Torre Giapponese (entrambi attualmente chiusi per motivi di sicurezza). Il parco e l’Atomium sono facilmente raggiungibili mediante la metropolitana dal centro di Bruxelles.

Bruxelles cosa vedere al Parco del Cinquantenario

Parco del Cinquantenario

Parco del Cinquantenario: è uno dei parchi cittadini più belli, una delle cose da vedere a Bruxelles se si ha maggior tempo a disposizione. Il nome è dovuto al motivo della sua costruzione, ovvero per celebrare i 50 anni dell’indipendenza belga.

Bruxelles cosa vedere Parco del Cinquantenario da visitare

L’Arco di Trionfo del Parco del Cinquantenario

Il Parco è composto da siepi, piccoli sentieri, giardini, monumenti ed edifici. L’elemento che cattura subito l’attenzione dei visitatori è il bellissimo e grande Arco di Trionfo presente nella parte orientale del polmone verde, l’area in cui si trovano gli edifici. L’Arco, eretto nel 1905,  è  composto da tre arcate ed è sovrastata da una bella scultura di colore verde che raffigura una quadriga.

Bruxelles cosa vedere al Parco del Cinquantenario

Autoworld

Gli edifici che circondano l’Arco di Trionfo di Bruxelles ospitano due musei: il Museo Militare Reale e il Museo d’Arte del Cinquantenario. Un’altra esposizione ospitata nel parco è Autoworld, un museo dedicato ai veicoli (carrozze, automobili, ecc.) per locomozione privata, un vero e proprio viaggio nel tempo dal 1886 agli anni ’70.

Bruxelles cosa vedere Parco del Cinquantenario da visitare

Parco del Cinquantenario

Nel parco sono inoltre presenti il Tempio delle Passioni Umane e la Grande Moschea di Bruxelles.

Bruxelles cosa vedere Parco del Cinquantenario

Parco del Cinquantenario

Il Parco del Cinquantenario è frequentato principalmente da persone del posto ma è facile intravedere diversi turisti. È uno dei luoghi della Capitale belga ideali per rilassarsi e trascorrere del tempo a contatto con la natura.

Bruxelles cosa vedere al Parco del Cinquantenario

Parco del Cinquantenario

Il parco è situato nel Quartiere Europeo di Bruxelles ed è ottimamente collegato con i mezzi pubblici (metropolitana, tram e autobus).

visitare Bruxelles in 2 o 3 giorni Mini-Europe

Riproduzione del Vesuvio di Napoli

Mini-Europe: è un bellissimo parco divertimenti che ospita numerosi modelli in scala delle attrazioni più belle e famose d’Europa (monumenti, centri storici, piazze, costruzioni tipiche, chiese, complessi architettonici, ecc.). La qualità delle riproduzioni è molto elevata, curata finanche nei dettagli.

visitare Bruxelles in 2 o 3 giorni Mini-Europe

Riproduzione del Palazzo di Westiminster di Londra

La visita al parco consiste nel percorrere un percorso obbligato ai cui lati sono presenti oltre 300 attrazioni, appartenenti a ben 80 città d’Europa, e numerose animazioni molto belle (mulini, simulazione eruzione del Vesuvio, caduta del Muro di Berlino, ecc…).

visitare Bruxelles in tre giorni Mini-Europe

Mini-Europe

Tra i monumenti più belli ed imponenti troviamo: il Nyhavn (l’antico porto di Copenaghen), il Monumento alla Libertà di Riga, il Paks Margareta di Tallinn, il Castello di Olavinlinna in Finlandia, la Grand Place di Bruxelles, il Beffroi di Bruges, il Palazzo di Westminster di Londra, la Tour Eiffel di Parigi, la Chiesa Blu di Bratislava, la Torre dell’Orologio di Praga.

visitare Bruxelles in due giorni Mini-Europe

Mini-Europe

Al termine del percorso di Mini-Europe c’è “Spirit of Europe”, uno spazio dedicato all’Unione Europea che permette di conoscere tante informazioni utili (storia, cultura, successi, ecc.) in modo interattivo e divertendosi.

Visitare Bruxelles in 2 giorni Mini-Europe

Riproduzioni di alcuni monumenti italiani alla Mini-Europe

Se siete dei viaggiatori di lunga data vi divertirete sicuramente, come noi, nell’identificare le varie attrazioni lungo il percorso. Al contrario, se Bruxelles è una delle prime città europee che visitate, potrete prendere degli ottimi spunti per il prossimo viaggio. In ogni caso per la visita viene fornito un opuscolo contenente tutte le informazioni utili sulle attrazioni presenti.

visitare Bruxelles in 3 giorni Mini-Europe

Mini-Europe

Crediamo che Mini-Europe sia ideale per le persone di qualsiasi fascia d’età, in particolare per famiglie e amanti del genere. A nostro avviso è una della attrazioni di Bruxelles da non perdere, la durata della visita è soggettiva ma in media va dalle due alle tre ore.

visitare Bruxelles in 2 o 3 giorni Mini-Europe

Mini-Europe

Il parco Mini-Europe è facilmente raggiungibile mediante i mezzi pubblici visto che è collocato ai piedi dell’Atomium.

Statua dell’Europa: è un’opera monumentale situata nel Quartiere Europeo di Bruxelles. La scultura è ricca di colori e raffigura 4 mani che sostengono un mondo, i cui colori sono quelli della bandiera europea, sovrastato da una colomba.

cose da vedere a Bruxelles Statua dell'Europa

Statua dell’Europa (foto di Wikipedia)

L’opera, che rappresenta l’Unità dell’Europa nella pace, ha la particolarità di essere stata  realizzata da bambini di cultura differenti e con difficoltà visive sotto la guida dello scultore francese Bernard Romain.

Nel quartiere europeo di Bruxelles gli amanti della politica e/o delle costruzioni moderne possono ammirare il Parlamento Europeo (il cui imponente palazzo è soprannominato “Caprice des Dieux”), la Commissione Europea (con il palazzo a forma di croce irregolare), il Consiglio dell’Unione Europea e tante altre istituzioni importanti. La visita di questi palazzi è consigliata solo agli amanti del genere poiché, a nostro avviso, si tratta di un quartiere abbastanza anonimo, meglio dedicarsi ad altre cose da visitare a Bruxelles.

BRUXELLES COSA VEDERE IN 4 GIORNI

I luoghi di interesse della Capitale belga non sono finiti. Se avete più di tre giorni a disposizione ci sono anche dei musei di Bruxelles molto interessanti (ne parleremo in dettaglio in un altro articolo) ed altre attrazioni a cui dedicare del tempo.

cose da vedere a Bruxelles Basilica del Sacro Cuore

Basilica del Sacro Cuore (foto di Wikipedia)

Elenchiamo di seguito una breve lista di altre cose da vedere a Bruxelles:

    • Giardino Botanico
    • Parco Leopold
    • Chiesa di San Giovanni Battista al Beghinaggio
    • Chiesa di Santa Caterina
    • Basilica del Sacro Cuore (nel comune di Koekelberg, confinante con Bruxelles)

La Chiesa di San Giovanni al Beghinaggio è molto bella e si trova in pieno centro storico di Bruxelles, a pochi passi dal Palazzo della Borsa.

LA NOSTRA OPINIONE SU BRUXELLES

Siamo stati più di una volta a Bruxelles, di cui una volta a cavallo tra l’autunno e l’inverno e l’altra volta in piena estate. L’aspetto della città, a nostro avviso, varia molto in base alle condizioni meteorologiche, con il meteo favorevole Bruxelles è molto più bella e meno triste. A noi è piaciuta molto di più ad agosto piuttosto che a dicembre.

Bruxelles è una città cosmopolita, piena di contrasti, caratterizzata da diversi stili architettonici. Al giorno d’oggi riveste un ruolo politico importantissimo per via della presenza di istituzioni europee.

La città, seppur molto sorvegliata dalle forze dell’ordine, non ci trasmetteva un senso di sicurezza come le altre città belghe ma molto probabilmente era solo una nostra sensazione, anche perché non abbiamo avuto nessuna esperienza negativa.

Bruxelles non è solo la Capitale d’Europa ma anche la Capitale del cioccolato, delle patatine fritte e della birra. Nei nostri diari di viaggio a Bruxelles racconteremo la nostra esperienza concentrandoci principalmente su impressioni, sensazioni ed emozioni.

Se siete alla ricerca di un hotel dove dormire a Bruxelles il nostro consiglio, per una serie di motivi, è nel centro storico (all’interno del “Petit Ring”).


Ti piace il nostro blog? Seguici su facebook, twitter, google+ e pinterest!
 
   Follow Me on Pinterest


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Seguici su...