5 giorni sulla Cote d’Azur

7 Dicembre 2011 – 11 Dicembre 2011 : sbarcati nella “capitale” della Costa Azzurra, abbiamo preso subito possesso della camera matrimoniale presso l’All Season in rue Emmanuel Philibert, 74 (194 €. per 4 notti colazione inclusa) che vi consiglio vivamente in quanto centrale (vicino Place Garibaldi) e con una colazione eccezionale…..a proposito, per arrivare in centro autobus n. 98 dall’aeroporto di Nizza fino al centro (€. 4 a persona).

Appena in strada subito direzione Place Messena, già abbelita con eleganza per il Natale con alberi suggestivi ricchi di giochi di luci e di colori che emanavano riflessi su tutti i palazzi della piazza stessa……….ma la cosa carina erano le decine di chalets che vendevano di tutto (in particolare ci hanno colpito quelli delle ostriche, gamberi e champagne più quello della famosa “socca” , piatto quotidiano dei nizzardi che consiste in una vera e propria “infarinata di grano di semola” cotta su piastra). Di fianco una “ruota panoramica di 50 mt. (€. 7 adulti, €. 4 bambini) da dove si può ammirare tutta la città; dall’altro lato della piazza una bellissima pista di ghiaccio frequentatissima da provetti pattinatori e non. Sotto i portici della piazza la “Galleria Lafayette” dava inizio alla lunga rue Medicin piena di negozi per lo shopping. Alla fine del giro, ritorno in hotel con fermata obbligatoria in rue Bonaparte alla pizzeria da asporto “Gillou” che con 5 €. fa una pizza che sarà pure una delle migliori di Nizza ma che per noi (napoletani ahimè!!!) è andata benissimo per rifoccillarci. Una gran bella doccia e di nuovo in strada a visitare tutta la zona “Castello” fin sotto le cascate dove abbiamo fatto una miriade di foto dalla Torre Bellanda: incantevole il panorama dall’alto di tutta la “Promenade des Anglais” famoso lungomare, giustamente  vanto dei nizzardi……caratteristico per i ristoranti sulla spiaggia e i tanti famosi hotels, compreso il “Negresco”……………  alla fine tappa al celebratissimo Cafè du Turin per assaggiare anche noi ostriche, gamberi, cozze e lumache: squisitissime!!!!!

Dopo aver girato in lungo ed in largo per 2 giorni  tutta Nizza,  ci proponiamo il terzo giorno di visitare Montecarlo: dal capolinea vicino Place Massèna prendiamo il n. 100 che con un solo €uro a persona ti porta fino al Principato di Monaco!!!!

Che dire di Montecarlo: sfarzosità a destra e a manca che salta inevitabilmente agli occhi, auto di grossa cilindrata, negozi e bar di un certo livello, barche da capogiro, vestiario di alta classe, ecc. Noi abbiamo visitato la Cattedrale, il Casinò, il Palazzo Reale, i Giardini Esotici e la città vecchia che ci è sembrata l’unica cosa alquanto familiare!!…Non mi è piaciuta la dislocazione della città, in quanto è arroccata a terrazze e girarla non è piacevole, ma per una volta e soprattutto per la curiosità una toccata e fuga va fatta, anche perchè in un solo giorno la si visita tranquiilamente.

Il terzo giorno, sempre dal capolinea di Place Massèna, stavolta abbiamo preso il n. 200, che sempre col solito €uro a persona, va nella direzione opposta: Antibes, Cannes, St. Raphael, St. Tropez, ecc.

Una visita ad Antibes può essere piacevole a seconda dei gusti: è un borgo marinaro che presenta una bella veduta panoramica, un mercato (Marchè Provencal) abbastanza caratteristico ed una spiaggia particolare. Diciamo che ci siamo rilassati prendendoci mezza giornata di sole (sembra strano ma il 10 dicembre si stava solo in camicia a circa 22°).

Il penultimo giorno Cannes è stata la meta raggiunta, col suo Palais des Festivals et des Congrès, le impronte dei più grandi attori rimarcate al suolo, lo shopping in Rue d’Antibes, la passeggiata sulla Croisette, i mercatini (le Marchè Forville) , le Vieux Port e i due Casino (Casino Croisette e Casino des Princes).

L’ultimo giorno, l’ennesima capatina a Nizza ( nel primo pomeriggio l’aereo ci attendeva per il ritorno a casa) che veramente mi è rimasta nel cuore…..Penso di ritornarci, anche perchè dal prossimo mese di Marzo 2012, la Easyjet avrà il volo diretto Napoli-Nizza.  Sarà l’occasione per visitare anche gli altri piccoli luoghi della Costa Azzurra che non abbiamo visto  (Cagne sur Mar, Biot, Villafranche, ecc.)

Diario di viaggio scritto da Chriswill


Ti piace il nostro blog? Seguici su facebook, twitter, google+ e pinterest!
 
   Follow Me on Pinterest


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Seguici su...