Viaggio a Oporto (Portogallo)

Cari amici, e cari viaggiatori, scrivo per dare le congratulazioni all’ideatore di questo sito……e sopratutto per darvi qualche input e se volete qualche suggerimento sul Portogallo….

Se mi permettete inizierei il mio diario di viaggi con una massima:”L’importante è viaggiare”.Sono partito con l’idea di sfiorare a mano ogni posto e ogni persona…..ma mi sbagliavo.e vi dico il perchè.Vi racconto la storia(premetto che posterò in basso al diario ogni notizia utile ).Il portogallo appare come un “isola” lontana dal resto del mondo….almeno a mio avviso….

Mi sono ritrovato in una delle città più famose del nord del portogallo ossia Porto o oporto….Questa città almeno nella zona country appare come architettonicamente come un farwest dove ogni persona vive la propria vita in modo tanto rilassato dal far la pipi a terra…..Le case per la maggior parte abbandonate sono uno degli spettacoli da vedere……(si ho detto bene abbandonate) sono usurate dal tempo e cosparse di mattonelle di vari colori e tonalità  .All’inizio vi sembrerà una cosa brutta ma pian piano capirete la bellezza di tutto ciò.

Porto nasce vicino al fiume Douro e si espande su un colle formato da salite e discese da far venire i capogiri solo a vederle…..lo stile è parsimoniato da sanpietrini che donano agli occhi un effetto mediovale….gli antichi negozi e ristoranti invitano la vostra attenzione e curiosità a spulciarli in ogni loro bellezza…..La visione di cosi tanta naturalezza è data dalla visione di vecchie centenarie del posto che vendono abiti fatti a mano e da colori che richiamano le tradizione del portogallo(immaginate lo speaking con loro)….

La vista più bella di porto è proprio quella sulla riva del fiume dove si puo notare un maestoso ponte in ferro con due canali uno per la metro e uno per l’uso cittadino.Da notare inoltre le barche che ormeggiano la costa che nella maggior parte sono fatte in legno con scritte in bianco (nome delle cantina vinicola).

Lungo la riva è possbile fare desgustazioni di vino e prodotti tipici locali….ma vi suggerisco veramente di assaggiare tutti i tipi di vino compreso il rosato   :) ……

Se attraversiamo il fiume e quindi andiamo alla parte più a sud di porto notiamo le cosidette CAVES che sono delle cantine dove è possibile effettuare escursioni a suon di vino e fotografia.

A pranzo vi consiglio uno di quei ristorantini vecchio stampo(cosparsi di mattonelle ovunque)….dove è possibile assaggiare con soli 8 euro pesce locale (baccala o sardine ) o misti di carne incorniciati da patatine riso e altre prelibatezze……

Insomma è un posto da vecchie tradizioni e che ha mantenuto il suo passato proprio nel centro storico…..non lasciandosi abbindolare dal modernismo…..

La questione è diversa se ci allontaniamo dal centro verso la periferia a nord-ovest dove è possibile ammirare una Porto completamente differente.Da visitare in primis il museo di arte contemporanea definitogli dagli abitanti come il più famoso del portogallo. vi posto alcuni place:

Stazione di SAo Bento: stazione progettata nel fine 800, sorge su un antico convento benedettino

Igrea de Sao lourenco : Chiesa barocca che risale al 1614

igrea da misericordia: Chiesa settecentesca

Praca do infante henrique;Piazza con il monumento di Henrique  il Navigatore dove sorge sulla parte nord il Mercado dei Ferreira

Palacio de borsa:palazzo di borsa :)

e per poi passare alla parte più Ovest di porto dove troviamo

il palazzo di cristallo il museo romantico e il già accennato museo di arte contemporanea…

Signori penso che un diario nn possa definirvi tanto quanto i vostri stessi occhi ma vi auguro un buon viaggio e attenti a non bere troppo :)

N.b. posterò a breve il diario relativo a lisboa….

Diario di viaggio scritto da Salvo


Ti piace il nostro blog? Seguici su facebook, twitter, google+ e pinterest!
 
   Follow Me on Pinterest


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Seguici su...