Le pizzerie di Napoli dove mangiare la vera pizza napoletana

Pizza Margheria

Le pizzerie a Napoli dove mangiare la vera pizza napoletana sono numerosissime, non basterebbe un libro per elencarle tutte.  Per tale motivo lo Staff ha stilato il presente articolo includendo all’interno solo alcune pizzerie.

Le pizzerie napoletane che vi consigliamo sono le seguenti:

Il Pizzaiolo del Presidente: è una delle migliori pizzerie di Napoli. Oltre a mangiare un’ottima pizza, si possono assaggiare dei buoni prodotti di friggitoria. Durante il G7 del 1994 svoltosi a Napoli, l’allora Presidente degli Stati Uniti d’America (Bill Clinton) si fermò nella “Pizzeria Di Matteo” per gustare la loro pizza. Dopo qualche anno il pizzaiolo (uno dei due F.lli Di Matteo) che preparò la pizza a Bill Clinton aprì una nuova pizzeria a pochi metri chiamandola “Il Pizzaiolo del Presidente“.  La pizzeria si trova in Via dei Tribunali, 120-121. Questo locale è stato testato personalmente dallo Staff. Consigliato! Rapporto Qualità/Prezzo: 8.

Pizzeria Starita: anche in questa pizzeria, come nella precedente, è possibile assaggiare un’ottima pizza e degli ottimi prodotti di friggitoria. La pizzeria, oltre che per l’ottimo gusto dei suoi prodotti, è famosa perché compare nel film “L’oro di Napoli” del1954 nell’episodio in cui Sofia Loren veste i panni di una bella pizzaiola. La pizzeria è sita in Via Materdei, 27.

Antica Pizzeria dell’Angelo: qui oltre la tradizionale pizza, potete assaggiare la specialità della casa: “La Pizza col Cornicione Ripieno”, ovvero la pizza che desiderate con il bordo farcito con uno dei seguenti ingredienti: mousse di prosciutto, ai quattro formaggi, ricotta, ecc. La pizzeria si trova in Piazzetta Nilo, 26. Questo locale è stato testato personalmente dallo Staff. Consigliato! Rapporto Qualità/Prezzo: 9.

Antica Pizzeria da Michele: forse è la pizzeria più famosa e conosciuta di Napoli. Nel rispetto della tradizione sforna pizze solo di due gusti: Margherita e Marinara, senza l’aggiunta di ulteriori ingredienti che ne alterano solo il gusto e la genuinità. Tantissimi VIP tra cui Diego Armando Maradona e Julia Roberts si sono recati in questa pizzeria per assaggiare la loro pizza. La pizzeria è sita in Via Cesare Sersale, 1/3 (angolo Via P. Colletta). Questo locale è stato testato personalmente dallo Staff. Consigliato! Rapporto Qualità/Prezzo: 8.

Pizzeria Sorbillo: una delle migliori pizze della città partenopea viene sfornata qui. Il motto di Anna Sorbillo, erede del fondatore Luigi e attuale proprietaria di questa pizzeria, è: “qualità in quantità!”. La pizzeria si trova in Via dei Tribunali, 32.

Pizzeria E’ Vicchiarelle: pizza buonissima e ben condita. La pizzeria si trova in Via Stadera nel quartiere di Poggioreale. Questo locale è stato testato personalmente dallo Staff. Consigliato! Rapporto Qualità/Prezzo: 9.

Pizzeria Pizza e Babà: poco famosa rispetto alle precedenti pizzerie napoletane, ma è possibile comunque assaporare un’ottima pizza. La pizzeria è sita in Via Montecalvario, 3. Questo locale è testato personalmente dallo Staff. Consigliato! Rapporto Qualità/Prezzo: 9.
Abbiamo espresso un voto “Rapporto Qualità/Prezzo” in scala da 1 a 10 solo per le pizzerie che abbiamo testato personalmente.

E con questo si conclude il nostro primo articolo sulle pizzerie napoletane dove mangiare la vera pizza. In futuro seguiranno altri articoli a riguardo.


Ti piace il nostro blog? Seguici su facebook, twitter, google+ e pinterest!
 
   Follow Me on Pinterest


7 commenti a Le pizzerie di Napoli dove mangiare la vera pizza napoletana

  1. Roberto Susta 23 aprile 2012 ore 17:30 Rispondi

    Ciaoooo spero di aggiornarlo con una nostra recensione… ;)

    • Nicola 23 aprile 2012 ore 21:38 Rispondi

      Roberto quando assaggerò la tua pizza, successivamente scriverò un intero articolo come recensione, così come per gli altri locali :-)

  2. Aurelio 26 giugno 2012 ore 20:30 Rispondi

    Wuaglio, parlate così perchè non avete mai provata il maestoso “Tronchetto” del Pizza Gallery!!

    E’ fatto con la pasta della pizza a forma di piccolo tronco con vari tipi di formaggi dentro. Viene messa sopra una cascata di 5-6 fette di crudo (san daniele) appena affettato, parmigiano a scaglie e grattato, rucola e un giro d’olio fragrante!!

    Un’altra cosa da assaggiare sono i Baci, che sono una specie di tranci di rotoli di pizza senza pomodoro, con ricotta, mozzarella, cotto e funghetti!!

    Fatevi un antipasto di baci e un tronchetto a testa, poi mi dite che ne pensate :D

    • Nicola 27 giugno 2012 ore 02:22 Rispondi

      Ciao Aurelio, quest’articolo è dedicato alle pizzerie di Napoli, quello sulle pizzerie in provincia è in lavorazione. :-)

      Non conoscevo l’esistenza di questa pizzeria a Nola, andrò a testarla quanto prima. Ti ringrazio tantissimo per la segnalazione. :-)

      Saluti Nicola

  3. Aurelio 26 giugno 2012 ore 20:31 Rispondi

    Pizza Gallery – Nola, via de Sena nel curvone

  4. Fiordicactus 15 ottobre 2012 ore 08:49 Rispondi

    Resta solo di organizzare un viaggio da quelle parti e testarle a mia volta. . . :-)

    Cene sono un paio dove manca il rapporto qualità/prezzo . . . e, una curiosità, tra queste c’è anche quella che bruciò questo inizio estate???:-)

    Ciao, Fior

    • Nicola 15 ottobre 2012 ore 21:35 Rispondi

      Fiordicactus per qualsiasi info su Napoli, Caserta, Costiera Amalfitana ed altre zone della Campania non esitare a chiederci informazioni :-)

      Per quanto riguarda le pizzerie, manca il rapporto qualità/prezzo per due pizzerie perché all’epoca non le avevo ancora testate, aggiornerò tutto a breve. :-)

      Tra le pizzerie elencate quella che bruciò in estate è Sorbillo. Ora però è tutto ok, vacci e non te ne pentirai :-)

      Un’altra che ti consiglio è la Pizzeria Di Matteo in via dei tribunali!!!

      Saluti Nicola

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Seguici su...