Cosa vedere a Valencia

Quelle che vi illustriamo sono le attrattive principali della città di Valencia:

Cattedrale di Valencia. Sita in Plaza de la Reina, è una Cattedrale che non ha uno stile unico ma è l’incrocio di tre stili diversi: Romanico, Gotico e Barocco, come si evince anche dai tre portali di accesso. Il Portale principale è in stile Barocco, il Portale degli Apostoli è in stile Gotico, il Portale del Palazzo è in stile Romanico. La Cattedrale risale al 1262 e ospita al suo interno un calice che la leggenda vuole essere il “Santo Graal”. L’ingresso alla Cattedrale costa 3 euro. Gli orari sono i seguenti: giorni feriali dalle 10:00 alle 18:00, sabato e vigilia dei giorni festivi dalle 10:00 alle 17:30, domenica e festivi dalle 14:00 alle 17:30, d’estate tutti i giorni fino alle 18:30.

Basilica de la Virgen de los Desamparados. Sita in Plaza de la Virgen, è una Chiesa del XVII secolo.

Mercato Centrale. È uno dei più bei mercati d’Europa, risulta suddiviso in due parti: da un lato i banchi di frutta e verdura e dall’altro quello delle carni. Il Mercato è aperto da lunedì a giovedì dalle 8:00 alle 14:30; il venerdì dalle 8:00 alle 20:30, il sabato dalle 8:00 alle 15:00. Per raggiungerlo, la fermata della metropolitana più vicina è Àngel Guiderà.

Lonja de la Seda. Situata in Plaza del Mercato, era un antico mercato della seta, oggi ospita l’Accademia culturale di Valencia ed è sede di importanti eventi culturali.

Ciutat de les Artes i les Ciències (Città delle Arti e delle Scienze). È un bellissimo complesso architettonico suddiviso in tre aree: natura, scienza e arte. Si chiama “Città” proprio perché all’interno si presenta come una “città nella città” con le seguenti strutture: il Teatro dell’Opera di Valencia (“Palau de les Arts Reina Sofía”), un museo scientifico interattivo con la forma dello scheletro di un dinosauro (“Museu de les Ciències Príncipe Felipe”), il Parco Oceanografico di Valencia che è il più grande parco marino in Europa, l’ “Hemisfèric” che unisce la funzione del planetario a quella delle immagini cinematografiche, l’ “Umbracle” costituito da parcheggio per pullman e automobili e da un viale alberato con piante di specie diverse.

Palau de la Generalitat. Sitoin Plaza des Manises, è uno dei Palazzi più noti della città. Nonostante le sue origini medievali, ancora oggi viene usato come sede del Governo. Da vedere sono soprattutto gli affreschi nella Camera del Consiglio e le Salas Doradas con soffitto e pavimentazione tipiche dell’arte Valenciana.

Museo de las Fallas. Situato in Plaza de Monteolivete, contiene le opere d’arte più importanti della festa valenciana “Las Fallas”, una delle feste più importanti d’Europa. Tra le opere ci sono i fantocci buffi di personaggi famosi, di politici e dei vari mestieri che hanno sfilato per le strade di Valencia in occasione della grande festa.

Plaza de Toros. È la Piazza dove si eseguono le Corride a Valencia, all’esterno assomiglia molto all’Arena di Nimes (l’Anfiteatro romano di Nimes, una città francese nel dipartimento del Gard). La struttura della Piazza è poligonale e a 48 facce, la sua costruzione risale al 1860 da parte dell’architetto Sebastian Monleon che le conferì uno stile Neoclassico. La Piazza è situata in Calle de Alicante.


Ti piace il nostro blog? Seguici su facebook, twitter, google+ e pinterest!
 
   Follow Me on Pinterest


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Seguici su...