Mini-guida di La Valletta

La Valletta, capitale di Malta, deve il suo nome al cavaliere che consacrò la vittoria contro i turchi nel 1565. Essa è la città dei Cavalieri dell’Ordine di San Giovanni e sede del Governo maltese. La Valletta è la meta ideale per chi non ama la calura estiva, infatti le sue alte mura cinquecentesche, costruite proprio per canalizzare la brezza marina verso l’interno, consentono una visita rilassante della città, lontana dal caldo tipico delle località mediterranee.

Ci sono diversi luoghi interessanti da visitare nella capitale maltese, tra cui gli splendidi giardini Upper Barrakka Gardens, situati vicino al Castille Place, da cui si gode il panorama del porto (il Grand Harbour) e della Cottonera. I giardini risalgono al 1661 e sono stati proprietà dei Cavalieri dell’Ordine di Malta, essi hanno dei sentieri delimitati da statue e busti rappresentanti personaggi ed eventi importanti della storia maltese. Rilevante è soprattutto il gruppo bronzeo di “Les Gavroches”, ovvero “I Ragazzacci”, il quale rappresenta, in senso allegorico, il sacrificio dei maltesi ad inizio ‘900.

Un altro giardino è l’ Hastings Garden, situato sui bastioni di La Valletta, da cui si può ammirare il sobborgo di Floriana, Manoel island e Msida Creek. In questo giardino, piccolo ma interessante, è seppellito il corpo di Lord Hastings, vicerè dell’India e Governatore di Malta nel 1824.

Molto belli sono anche i Lower Barrakka Gardens che offrono una vista su Forte Sant’Angelo, Forte Ricasoli, Vittoriosa e Kalkara.

Da vedere è anche l’Auberge de Provence, un edificio sito in Republic Street, che ospita il Museo Archeologico Nazionale in cui sono conservati oggetti punici, romanici, fenici e templi megalitici di Malta.

Il simbolo di Malta è la Co-Cattedraledi San Giovanni (tra l’Auberge de Provence e la Republic Square), in stile Barocco, dedicata al santo patrono dell’Ordine dei Cavalieri maltesi. La Cattedrale fu costruita in soli cinque anni e grazie alle donazioni di Gran Maestri, dignitari e Cavalieri dell’Ordine, essa presenta un interno meraviglioso, al contrario dell’esterno che risulta molto povero e semplice. L’abbellimento e l’ornamento interno della Chiesa fu opera esclusiva dei più grandi artisti dell’epoca, come Alessandro Algardi, Caravaggio e Mattia Preti. Il pavimento della Cattedrale è costituito da circa 400 pietre tombali marmoree, commemorative dei primi cavalieri dell’Ordine, mentre la cripta della Chiesa contiene le tombe di dodici Gran Maestri. L’edificio è diviso in tre navate ed è coperto da una volta a botte affrescata da 18 pannelli raffiguranti la storia di San Giovanni. Attiguo alla Chiesa c’è anche un Museo dove sono conservati una collezione di arazzi fiamminghi,  due opere di Caravaggio (“Decollazione di San Giovanni Battista” e “San Gerolamo”), una collezione di libri corali rarissimi (tutti miniati e donati da Gran Maestri), diversi quadri e ritratti, alcune opere di Mattia Preti, ma l’elemento più rilevante è il braccio di San Giovanni, lo stesso braccio che ha battezzato Gesù nel Giordano.

Un altro museo da non perdere è il Palazzo dei Gran Maestri, in Republic Street, sede del Presidente della Repubblica e della Camera dei Deputati. Si possono visitare alcuni corridoi e saloni, tutti molto suggestivi, tra cui: gli State Rooms con la Council Chambre, la Hall of the Supreme Council, la Ambassador’s Room, la Yellow Room e l’Armeria, in cui sono esposte circa cinquemila armature dei cavalieri dell’Ordine di Malta. I pavimenti sono in marmo mosaicato e presentano dei medaglioni raffiguranti gli stemmi dei Gran Maestri, inoltre armature, mobili, soffitti con decorazioni simboliche e lampade a muro, conferiscono all’edificio una bellezza particolare. Non perdetevi anche una passeggiata nei giardini del Palazzo, ricchi di piante tropicali e aiuole fiorite.

Tra i musei maggiormente interessanti, è da segnalare il National Museum of Fine Arts in cui ci sono diverse opere di artisti italiani, ad esempio Guido Reni e Tintoretto.

Le piazze principali di La Valletta sono: Great Siege Square, Republic Square e Palace Square, tutte situate lungo Republic Street, la strada principale che attraversa tutta la City Gate, giungendo fino a Forte Sant’Elmo, una fortificazione che domina l’ingresso del Grand Harbour e che ospita, anche se solo parzialmente, il National War Museum e l’Accademia di Polizia. Il National War Museum è noto perché contiene l’unico biplano sopravvissuto alla Seconda Guerra Mondiale, la George Cross e altre testimonianze importanti della guerra.


Ti piace il nostro blog? Seguici su facebook, twitter, google+ e pinterest!
 
   Follow Me on Pinterest


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Seguici su...