Cosa visitare in 3 – 4 giorni a Firenze

Tra le tante attrattive di Firenze, segnaliamo quelle principali, assolutamente da non perdere! Le mete proposte sono visitabili in un viaggio della durata di circa 3 – 4 giorni.

  • Cattedrale di Santa Maria del Fiore. E’ il Duomo della città, affaccia su Piazza Duomo ed è la quinta Chiesa più grande d’Europa. Molti si recano qui soprattutto per vedere la volta decorata del Giudizio Universale del Vasari e per poter ammirare Firenze dall’alto.
  • Ponte Vecchio. E’ uno dei ponti più famosi del mondo ed il più antico di Firenze, l’unico a non essere stato distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale. Esso attraversa il fiume Arno nel suo punto più stretto e ospita tanti negozi di oreficeria.
  • Galleria degli Uffizi. E’ uno dei più importanti musei italiani conosciuti nel mondo, in esso sono collocate opere di Cimabue, Giotto, Botticelli, Piero della Francesca, Michelangelo, Raffaello, Tiziano e tantissimi altri.
  • Basilica di Santa Croce. Sita in Piazza Santa Croce, è una delle massime rappresentazioni del Gotico in Italia. Qui sono sepolti sommi artisti, scrittori e scienziati.
  • Cappella di Santa Maria del Carmine. Situata in Piazza Santa Maria del Carmine del quartiere di Oltrarno, è nota per la presenza del ciclo di affreschi della Cappella Brancacci decorata da Masaccio e Masolino e completata da Filippo Lippi. È un meraviglioso esempio di arte rinascimentale.
  • Piazza della Signoria. E’ la piazza principale di Firenze, cuore della città antica. Su di essa si affacciano importanti Palazzi della città, come il Palazzo Vecchio (vecchia residenza dei Medici e oggi sede degli uffici del Comune), nobile esempio di architettura civile trecentesca cittadina.
  • Battistero di San Giovanni. Situato in Piazza San Giovanni, di fronte il Duomo di Santa Maria del Fiore, conserva il Giudizio Universale di Buffalmacco da cui Michelangelo prese spunto per la realizzazione della Cappella Sistina.
  • Palazzo Pitti. E’ una reggia sita in Piazza Pitti, in essa sono compresi la Galleria Palatina, la Galleria d’arte moderna, la Galleria del costume, gli appartamenti monumentali, il Museo degli argenti, il Museo delle carrozze, quello delle porcellane e quello della moda. Il Palazzo fu voluto dalla famiglia Pitti nel 1457 ed era un Palazzo monumentale, successivamente divenne residenza ufficiale dei Medici.
  • Chiesa di Santa Maria Novella. Sorge nella Piazza omonima e conserva opere importanti, ad esempio un affresco di Masaccio, alcuni affreschi di Pietro Uccello, altri di Filippino Lippi, il Crocifisso di Giotto, la “Madonna del Rosario” di Giorgio Vasari, il “Miracolo di Gesù” del Bronzino e tanto altro ancora.
  • Cappelle Medicee. Luogo di sepoltura della famiglia dei Medici, ad esse si può accedere dal retro della Basilica di San Lorenzo, in Piazza Madonna degli Aldobrandini.
  • Giardino di Boboli. Nato come Giardino Granducale del Palazzo Pitti, oggi è un parco storico della città che, oltre a rappresentare uno stupendo esempio di giardino all’italiana, ospita opere dal periodo dell’antichità romana fino al XIX secolo.
  • Chiesa di Orsanmichele. In antichità era chiamata “Chiesa di San Michele in Orto”, probabilmente perché nacque come loggia per il mercato dei cereali. E’ situata in Via de’ Calzaiuoli.
  • Loggia del Porcellino o Loggia del Mercato Nuovo. Situata all’incrocio tra via Calimala e via Porta Rossa, è famosa sia per la pietra dello scandalo o dell’acculata, sia per la statua del porcellino. La pietra dello scandalo è visibile solo se non c’è il mercato e riproduce in grandezza reale una delle quattro ruote del Carroccio, simbolo della Repubblica fiorentina. Sul punto indicato dalla pietra veniva posizionato il Carroccio attorno a cui si riunivano le truppe fiorentine prima delle battaglie. La statua del porcellino è la più amata dai bambini, infatti si dice che strofinando il suo naso ed esprimendo un desiderio, quest’ultimo si avveri. E voi avete mai espresso un desiderio al porcellino di Firenze?

Ti piace il nostro blog? Seguici su facebook, twitter, google+ e pinterest!
 
   Follow Me on Pinterest


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Seguici su...